Mac and the Bee2017-10-18T17:07:40+00:00

Project Description

MAC AND THE BEE | BIO

I Mac and the Bee nascono nel 2012 da un’idea di Federico Pazzona (che coltiva collateralmente il progetto “Beeside”, cantautorato in stile folk britannico) e di Antonio Maciocco, con l’obiettivo di dar vita a sonorità che rientrino in un'”elettronica brutale”: in realtà la forma iniziale si evolve quasi subito accogliendo contaminazioni provenienti dal rock e da altri generi che i due musicisti hanno coltivato nel corso delle precedenti esperienze artistiche (il metal, il grunge, l’hardcore nel caso di Federico, la musica prog, il dub, l’elettronica in quello di Antonio). Nell’arco dello stesso anno, il duo pubblica il primo lavoro, un EP di 4 tracce che riceve recensioni positive su varie webzine. A breve distanza da questo primo traguardo, Daniele Pala fa il proprio ingresso nella band in qualità di batterista, e il progetto va avanti nella forma di trio, inserendosi a pieno titolo nel filone del synth-electro-rock. La presenza di Daniele è fondamentale: il rinnovato assetto stimola la creazione di altri brani, arricchendo il repertorio di suoni e sperimentazioni differenti. All’inizio del 2014 il trio pubblica il primo disco completo, avvalendosi della collaborazione di un bassista ad hoc per ogni pezzo: la partecipazione di questi “guest”, tutti facenti parte di alcune delle più importanti realtà del panorama indie in Sardegna, esprime la volontà da parte dei Mac and The Bee di inserirsi nell’ambiente artistico nostrano attraverso la condivisione di un progetto. Per la stessa ragione la produzione del disco viene affidata ad Officine Musicali, associazione che si occupa di promuovere la cultura (musicale e non) nel Nord-Sardegna. Pochi mesi più tardi entra a far parte della squadra il primo bassista “stabile”, Bruno Ponchietti, portando di fatto il gruppo alla forma attuale e determinando un’ ulteriore evoluzione nel sound. Nel corso di questi cinque anni I Mac and The Bee hanno avuto modo di calcare di versi palchi per tutta  l’Isola avendo l’opportunità di dividere il palco con formazioni del panorama musicale regionale e nazionale.